17/4/2019

Emergenza intraospedaliera: le nuove linee guida toscane per la sicurezza di pazienti, operatori e visitatori all’interno degli ospedali

www.regione.toscana.it
Assicurare una risposta sanitaria efficace e avanzata alle emergenze cliniche che possono verificarsi in tutte le aree ospedaliere è l’obiettivo delle 'Linee di indirizzo per la risposta alle emergenze sanitarie intraospedaliere’, che Regione Toscana ha appena pubblicato e spiegato in una nota.

Lo sviluppo del documento di indirizzo ha considerato, con particolare attenzione, i risultati dell’indagine conoscitiva relativa ai sistemi di emergenza intraospedalieri toscani, condotta nel 2017.
Da ciò è emerso l’orientamento all’individuazione di un modello regionale omogeneo e flessibile, che consentisse un significativo miglioramento nella risposta agli eventi critici di natura sanitaria che accadono in ospedale e offrisse alle aziende e agli operatori strumenti concreti e sicuri di risposta.

Il percorso ha coinvolto tutti gli ospedali toscani, ha visto un'intensa collaborazione tra i professionisti delle aziende sanitarie e del mondo sanitario regionale e ha dato vita a un gruppo di lavoro di circa 30 professionisti: dai referenti del Centro gestione rischio clinico, a quelli delle categorie di professionisti e delle reti cliniche tempo-dipendenti, al personale tecnico a vario livello e al sistema di emergenza preospedaliero.

Pur essendo l’ospedale un luogo estremamente sicuro, al suo interno non sempre la risposta alle emergenze risulta tempestiva. Se poi consideriamo che secondo le stime, ogni giorno negli ospedali toscani sono presenti più di 9.000 pazienti ricoverati e oltre 30.000 persone usufruiscono di prestazioni ambulatoriali ospedaliere. A questi si aggiungono gli operatori sanitari e tecnici, gli studenti e un numero molto significativo di visitatori. E’ verosimilmente alta la percentuale di probabilità che possa verificarsi un evento acuto.

Il sistema a risposta rapida vuol potenziare gli standard di sicurezza ospedalieri, garantire risposte efficaci e appropriate in tutti i casi di emergenza-urgenza, anche nei percorsi di cura complessi che possono richiedere la gestione del paziente in ospedali diversi, ridurre la mortalità intraospedaliera e il ricorso a livelli di cura maggiori, come le terapie intensive.

Nel documento particolare attenzione è rivolta ai percorsi di cura tempo-dipendenti come ictus, trauma, emergenze cardiologiche e sepsi, con l'obiettivo di introdurre quanto più precocemente i pazienti nelle relative reti di cura e garantire loro percorsi appropriati e coerenti con le linee guida di riferimento.

Le linee di indirizzo definiscono inoltre in dettaglio gli strumenti operativi per l’implementazione del sistema relativamente agli aspetti infrastrutturali, le competenze necessarie, le dotazioni strumentali e tecnologiche. Tra queste ultime anche i carrelli di emergenza e le dotazioni del team per le emergenze quali gli zaini di soccorso, farmaci e presidi elettromedicali così come nuove tecnologie per facilitare al massimo le procedure di sorveglianza clinica e di attivazione dell’emergenza. L'obiettivo è quello di facilitare gli operatori nella risposta alle prime fasi di emergenza, in attesa del team, ricorrendo a modelli ergonomici, omogenei e semplificati.

E' prevista la fase di avvio per l'introduzione del numero unico per le emergenze intraospedaliere (NUEi) 2222, una novità importante che consente di semplificare e rendere più sicura l'attivazione fornendo anche un canale diretto per le comunicazioni in emergenza all’interno dell’ospedale e con il sistema extraospedaliero (118).


Per informazioni sulla rete e per suggerimenti o segnalazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Per saperne di più:
emergenze intraospedaliere pulsante

quadratino Deliberazione n. 272 del 4 marzo 2019.
Approvazione delle “Linee di indirizzo regionali per la gestione delle emergenze intraospedaliere-Rete clinica tempo dipendente Emergenza intraospedaliera Regione Toscana” e del documento “Piano di intervento per l’implementazione dei sistemi di emergenza intraospedaliera” e prenotazione risorse.

quadratino leggi la nota di Regione Toscana
Emergenze sanitarie intraospedaliere, la Regione vara le linee di indirizzo per la sicurezza all'interno degli ospedali

quadratino vai alla pagina del sito di Regione Toscana sulle Reti cliniche tempo dipendenti