24 agosto 2019 - This week in The BMJ

24/8/2019

Ghiaccioli dopo un'operazione contro nausea e vomito

Sixty seconds on ... ice lollies

La somministrazione di ghiaccioli (ice pops) nel post operatorio riduce l'incidenza di nausea e vomito.
Nel 2017 un editoriale lo affermava già: Ice pops in the recovery room: Effects on postoperative nausea and vomiting.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

10 agosto 2019 - This week in The BMJ

10/8/2019

NICE: sintesi degli aggiornamenti nella linea guida sulla BPCO

Chronic obstructive pulmonary disease: diagnosis and management: summary of updated NICE guidance

Sintesi degli aggiornamenti apportati dal NICE alla propria linea guida sulla BPCO: Chronic obstructive pulmonary disease in over 16s: diagnosis and management.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

20 luglio 2019 - This week in The BMJ

20/7/2019

Cure palliative

Finding hope in dying

Molly Bartlett, cui è difficile risalire via google, ma che probabilmente è persona conosciuta ai lettori inglesi del BMJ, racconta la sua storia di rifiuto delle cure per il suo cancro metastatizzato quando di fatto le cure non servono più. E' uno degli articoli con cui il BMJ ogni tanto avvisa che la scienza a un certo punto smette di essere utile.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

1 giugno 2019 - This week in The BMJ

1/6/2019

Artrite a cellule giganti: terapia

Giant cell arteritis
Patogenesi, diagnosi e terapia dell'artrite a cellule giganti, patologia abbastanza rara ma che deve essere rapidamente riconosciuta e va trattata d'urgenza. Per la terapia il testo fa specifico riferimento ad una recente linea guida NICE a riguardo dell'uso del tocilizumab (RoActembra, Roche).

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

18 maggio 2019 - This week in The BMJ

18/5/2019

Mycobacterium ascessus resistente agli antibiotici: trattamento topico con batteriofagi

Sixty seconds on ... bacteriophages
Report di un caso clinico di una paziente sottoposta a trapianto di polmone per fibrosi cistica, con ferita chirurgica che non guariva perché contaminata da Mycobacterium ascessus, resistente agli antibiotici. Il trattamento topico con una soluzione contenente batteriofagi appositamente selezionati ha consentito alla ferita la guarigione.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

Collaborazione tra BMJ e National Institute for Health Research: nascono i "segnali", ovvero le valutazioni secondo la migliore evidenza

25/4/2019

Il BMJ avvisa di aver contratto un rapporto di collaborazione con il National Institute for Health Research (NIHR) per la pubblicazione in ogni fascicolo di uno o più "SIGNAL", come vengono chiamate le analisi di nuovi studi fondati sulla migliore evidenza.

www.bmj.com

6 aprile 2019 - This week in The BMJ

6/4/2019

Cancro al seno: i medici UK dubitano dell'efficacia degli screening

Helen Salisbury: Should I persuade patients to have mammograms?

La dottoressa Helen Salisbury, MMG e docente di Comunicazione all'Università di Oxford, su commissione del BMJ racconta che i medici di medicina generale, come lei, in UK sono incentivati per promuovere gli screening per Ca intestinale, cervicale e del seno. Ma se per i primi il compito è agevole perché esistono prove certe di utilità, è invece imbarazzante per il terzo ...

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

23 marzo 2019 - This week in The BMJ

23/3/2019

Bmj Signal: test sulla tiroide negli anziani in salute

Repeat thyroid function tests for healthy older people are not needed

Per la rubrica Signal (in cui il BMJ riassume recenti studi che ritiene importanti) viene riassunto uno studio pubblicato dal British Journal of General Practice che riporta la storia naturale dei noduli tiroidei in un quinquennio in un campione di popolazione apparentemente sano. I molti valori pecentuali riportati hanno utilità statistica di salute di popolazione.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

16 marzo 2019 - This week in The BMJ

16/3/2019

Adrenalina nelle procedure rianimatorie: pro e contro

Adrenaline can restart the heart, but is no good for the brain

L'NIHR (National Institute for Health Research Dissemination Centre) porta con regolarità all'attenzione dei medici gli articoli della letteratura medica che ritiene particolarmente importanti.
Per iscriversi gratuitamente registrarsi online.
In questo caso riassume un articolo del New England Journal of Medicine dell'agosto 2018 che riporta i risultati del trial PARAMEDIC2 a riguardo del grado di successo rianimatorio in caso di arresto cardiaco con la somministrazione e.v. di adrenalina rispetto al placebo. A fronte del maggiore successo rianimatorio ottenuto, tuttavia molti dei pazienti trattati con adrenalina a 30 giorni presentavano gravi deficit neurologici. Sulla base di questo risultato è attualmente in discussione se continuare o meno a includere l'uso di adrenalina tra le procedure rianimatorie.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

9 marzo 2019 - This week in The BMJ

9/3/2019

Diabulimia nei giovani diabetici di tipo 1

Diabulimia: the world’s most dangerous eating disorder

I giovani diabetici tipo 1 possono incorrere nella diabulimia, rifiuto dell'insulina per cercare di mantenersi magri, che comporta neuropatie, osteoporosi, cardiopatie, problemi renali e al fegato. In generale i diabetici tipo 1 dovrebbero contare anche su un sostegno psicologico.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...