16 maggio 2019 - From NEJM Journal Watch

16/5/2019

Prevenire i decessi per overdose da oppioidi: qual è la legge americana più efficace?

Association Between State Laws Facilitating Pharmacy Distribution of Naloxone and Risk of Fatal Overdose

Da JAMA Internal Medicine: Studio sui dati amministrativi di 50 stati americani, condotto anche con la partecipazione della RAND Corporation, su quale sia la legge più efficace per contenere la crescita continua dei decessi per overdose da oppioidi. Risulta agli autori che dove sia stata permessa la somministrazione diretta e immediata di naloxone dai farmacisti si sia ottenuta la massima, per ora, efficacia
.


Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...


9 maggio 2019 - This Week in the NEJM

9/5/2019

Emergenza-urgenza: anticorpo monoclonale PB 2453 per contrastare le emorragie

Antibody-Based Ticagrelor Reversal Agent in Healthy Volunteers

Trial in doppio cieco per verificare l'effetto dell'anticorpo monoclonale PB 2453 (PhaseBio Pharmaceutical) per contrastare eventuali emorragie dovute all'assunzione di Ticagrelor (Brilique, Astra Zeneca) non trattabili con trasfusione di piastrine. Il farmaco effettivamente agisce entro 5 minuti dalla somministrazione e mantiene efficacia per 20 ore. RobotReviewer rileva, però, nello studio, significativi rischi di bias.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

11 aprile 2019 - This Week in the NEJM

11/4/2019

Alzheimer: purtroppo altro insuccesso di un farmaco antiamiloide

Randomized Trial of Verubecestat for Prodromal Alzheimer’s Diseasefor Prodromal Alzheimer’s Disease

Insuccesso dell'ennesimo farmaco antiamiloide (Verubecestat, Merck Sharp&Dome) sperimentato nella demenza di Alzheimer. In questo caso la sperimentazione è stata sospesa per futilità dopo 104 settimane non essendo evidente alcuna modificazione della sintomatologia alla scala CDR-SOB.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

Da NEJM Journal Watch. Statine, efficacia ed effetti collaterali: 1 americano su 4 le assume regolarmente

27/3/2019

Dopo i 40 anni 1 americano su 4 (cioè circa 40 milioni di americani) assume regolarmente statine come prevenzione delle malattie cardiovascolari.
In considerazione di questa altissima prevalenza l'American Heart Association ha formulato precise dichiarazioni sugli effetti collaterali.

www.ahajournals.org

21 marzo 2019 - This Week in the NEJM

21/3/2019

Cancro renale: trial che confronta terapia con pembrolizumab + axitinib con il solo sunitinib

Pembrolizumab plus Axitinib versus Sunitinib for Advanced Renal-Cell Carcinoma

Trial sponsorizzato da MSD che confronta nei casi di Ca renale in fase avanzata la terapia con pembrolizumab (Keytrude, MSD) + axitinib (Inlyta, Pfizer) con quella con il solo sunitinib (Sutent, Pfizer). Il primo trattamento consente a 24 mesi la sopravvivenza e la persistente assenza di ripresa tumorale nel 10% in più dei casi. RobotReviewer indentifica un significativo rischio di bias nel "blinding" degli sperimentatori. Come al solito si tratta di farmaci di altissimo costo.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

14 marzo 2019 - This Week in the NEJM

14/3/2019

Lotta all'abuso di tabacco: FDA contro le sigarette al mentolo

The FDA’s Proposed Ban on Menthol Cigarettes

Sembra che un terzo dei fumatori americani prediliga le sigarette al mentolo e allora la FDA propone l'abolizione di queste sigarette. Dato che sembra siano queste a spingere i giovani al vizio del fumo, la loro abolizione secondo la FDA sarebbe un disincentivo a cominciare.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

7 marzo 2019 - This Week in the NEJM

7/3/2019

Cheratosi attinica: 4 diversi trattamenti a confronto

Randomized Trial of Four Treatment Approaches for Actinic Keratosis

Trial per confrontare l'efficacia di 4 trattamenti locali (Fluorouracile 5%, Iniquimod 5%, terapia fotodinamica, Ingenol Mebutato gel) per la cheratosi attinica (lesione precancerosa). Il trial, condotto su oltre 600 pazienti per oltre 3 anni, ha dimostrato che ad un anno di distanza dal trattamento, il Fluorouracile aveva ottenuto i migliori risultati. RobotReviewer rileva il rischio di bias perché lo studio non è stato condotto in doppio cieco.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...

21 febbraio 2019 - This Week in the NEJM

21/2/2019

Emergenza: trattamento iniziale dei traumi cranici

Initial Care of the Severely Injured Patient

Aggiornamento sulle tecniche di assistenza e di rianimazione nel trattamento iniziale dei gravi traumi cranici
.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...


14 febbraio 2019 - This Week in the NEJM

14/2/2019

Smettere di fumare: sigaretta elettronica vs. sostituti nicotinici

A Randomized Trial of E-Cigarettes versus Nicotine-Replacement Therapy

Trial randomizzato a finanziamento pubblico che confronta l'efficacia delle sigarette elettroniche con quella dei sostituti nicotinici (gomme, caramelle, ecc.) A un anno di distanza l'uso delle sigarette elettroniche consente la cessazione dal fumo a oltre il 18% dei soggetti, contro meno del 9% di quanti utilizzavano i sostituti nicotinici. Soprattutto è impressionante la difficoltà a smettere di fumare.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...


4 febbraio 2019 - From NEJM Journal Watch Psychiatry

4/2/2019

Disturbo borderline di personalità negli adolescenti e rischio di suicidio nei genitori

Parental Risk for Suicide and Attachment Patterns Among Adolescents With Borderline Personality Disorder. A Clinical-Based Study

Da Frontiers in Psychiatry. Studio osservazionale caso-controllo che dimostra una maggiore frequenza di tentativi di suicidio da parte dei genitori di adolescenti con DBP rispetto ai genitori di giovani non affetti dalla stessa psicopatologia.

Disforia di genere negli adolescenti

Management of gender dysphoria in adolescents in primary care

Da Canadian Medical Association Journal. Il termine "disforia" di genere - sinonimo meno stigmatizzante di "disturbo" di genere - indica la situazione in cui si trovano adolescenti appartenenti ad un sesso biologico cui però non sentono realmente di fare parte. Trattandosi di una condizione che si manifesta in età adolescenziale con incidenza stimata del 4-6 /1000, gli autori, appartenenti a centri pediatrici canadesi, forniscono le indicazioni cliniche utili ad un trattamento corretto di questi giovani da parte della medicina di base.

Leggi le altre segnalazioni e apri i link ai full text...