13/11/2017

Ocse, uno sguardo ai sistemi sanitari e allo stato di salute globale

www.oecd.org
L'Ocse ha da poco pubblicato due documenti, il report annuale Health at a glance 2017 in cui fornisce gli ultimi dati e trend comparabili dei sistemi sanitari e Healthy people, healthy planet che delinea un'ampia panoramica delle principali azioni politiche da mettere in atto per migliorare la salute delle popolazioni.

Health at a glance: i dati principali per il nostro paese

L'edizione 2017 di Health at a glance contiene una serie di nuovi indicatori, in particolare sui fattori di rischio per la salute e pone maggiore enfasi sull'analisi delle tendenze temporali. Per alcuni stati è anche possibile consultare, separatamente dal report, una sintesi dei dati nazionali.

In Italia l'aspettativa di vita è tra le più alte all'interno dei paesi Ocse. I tassi di obesità sono bassi (ma crescono per i bambini); il consumo di alcool, l’abitudine al fumo e l'inquinamento atmosferico sono tutti vicini alla media Ocse. Anche se gli indicatori per l'accesso e la qualità della cura sono generalmente buoni, una preoccupazione è data dalle elevate prescrizione di antibiotici.
L'Italia inoltre spende leggermente meno per la salute rispetto alla media: 600 dollari in meno a testa.
Ma l’Ocse ridimensiona anche il dato sul mancato accesso alle cure degli italiani per motivi economici che aveva sollevato molte polemiche : secondo il report in realtà rinuncierebbe alle cure per costi elevati solo il 4,8% della popolazione (uno tra i valori più bassi dell’Ocse che si traducono in 2,8 milioni di cittadini).

Healthy people, healthy planet

Healthy people, healthy planet pone l'attenzione sull'inquinamento atmosferico che influenza direttamente la salute, ad esempio come fattore di rischio per le condizioni respiratorie e cardiovascolari, o indirettamente, ad esempio attraverso gli impatti sul cambiamento climatico e la maggiore probabilità di eventi meteorologici estremi.
Molti sono i fattori che contribuiscono all'inquinamento ambientale, tra cui la sovrabbondanza di alimenti, diete insalubri e rifiuti alimentari, la crescita insostenibile delle città, oltre al preoccupante aumento dei veicoli motorizzati privati come mezzi di trasporto.

Secondo l'Ocse i politici dovrebbero impegnarsi a:
  • promuovere il consumo di cibo più sano, ridurre i rifiuti e generare energia pulita
  • creare partnership con realtà nazionali e locali per incorporare le considerazioni sulla salute e sull'ambiente nei piani urbanistici
  • incoraggiare l'attività fisica e incentivare modi attivi di trasporto, attraverso campagne pubblicitarie, bike-sharing e zone a bassa emissione.

Per saperne di più:

quadratino  la pagina del report annuale Health at a glance 2017
quadratino  i dati relativi all'Italia Overview of health system performance in Italy
quadratino  il documento Healthy people, healthy planet