30/12/2020

Nejm, un anno di articoli sull'epidemia di Covid-19: da settembre a dicembre 2020

nejm.org
Tavola disegno 12x
Nella sezione dedicata all'epidemia di Covid-19 il New England Journal Medicine offre una "collection" di articoli e altre risorse, tra cui rapporti clinici, linee guida di gestione e commenti. Sono molti gli articoli che escono quotidianamente e aggiornano le conoscenze sulla malattia.

Qui sotto il repository degli articoli segnalati da NBST nel primo anno dell'epidemia da settembre a dicembre 2020.


Vaccino mRNA-1273 di Moderna

30 DICEMBREEfficacy and Safety of the mRNA-1273 SARS-CoV-2 Vaccine
Il vaccino mRNA-1273 ha mostrato un'efficacia del 94,1% nel prevenire la malattia da Covid-19, inclusa la malattia severa. A parte le reazioni locali e sistemiche transitorie, non sono stati identificati problemi di sicurezza (ClinicalTrials.gov NCT04470427).
Lo studio di fase 3, randomizzato, in cieco per l'osservatore, controllato con placebo, finalizzato a valutare la sicurezza, l’efficacia e l’immunogenicità di mRNA-1273 alla dose di 100 µg, è stato condotto in 99 centri negli Stati Uniti. Sono stati arruolati 30.418 partecipanti di età pari o superiore a 18 anni a maggior rischio di contrarre COVID-19, assegnati in modo casuale in un rapporto 1: 1 a ricevere vaccino o placebo, ciascuno somministrato in due iniezioni a 28 giorni di distanza. L'endpoint primario era rappresentato dalla valutazione di efficacia del vaccino mRNA-1273 per prevenire il primo evento di COVID-19 e l'analisi includeva i casi che iniziavano 14 giorni dopo la seconda iniezione.mRNA 1273 vaccinoReazioni allergiche al vaccino Covid-19
30 DICEMBREMaintaining Safety with SARS-CoV-2 Vaccines
La stragrande maggioranza delle persone che hanno ricevuto il vaccino Covid-19 fino ad oggi ha avuto reazioni sistemiche locali o di basso grado che si risolvono entro 2 o 3 giorni. Un numero molto piccolo di persone ha avuto gravi reazioni anafilattiche che hanno richiesto l'infusione di catecolamine e supporto respiratorio. È importante esaminare i pazienti prima della vaccinazione per le risposte allergiche ed essere consapevoli dei primi segni di una reazione di ipersensibilità immediata.
NEJMra2035343 600x400
Vaccini contro SARS-CoV-2: efficaci contro la forma mutante?
16 DICEMBREEmergence of a Highly Fit SARS-CoV-2 Variant
All'inizio della diffusione il virus SARS-CoV-2 è mutato e la forma mutante è ora il genotipo più diffuso in tutto il mondo. I vaccini attualmente in fase di sperimentazione negli studi clinici si basano sulla forma "ancestrale" del virus. Saranno efficaci contro la forma mutante? Studi recenti forniscono alcuni indizi.

Vaccino BNT162b2: il protocollo dello studio sul vaccino
10 DICEMBRESafety and Efficacy of the BNT162b2 mRNA Covid-19 Vaccine
Due dosi di BNT162b2 hanno conferito una protezione del 95% contro Covid-19 in persone di età pari o superiore a 16 anni. La sicurezza per una mediana di 2 mesi è stata simile a quella di altri vaccini virali (numero ClinicalTrials.gov, NCT04368728).
Sono pubblicati anche il protocollo dello studiodati supplementarimoduli sui potenziali conflitti di interesse, la dichiarazione sulla condivisione dei dati e l'infografica con il riepilogo della ricerca.vaccino bnti162b2
WHO Solidarity Trial Consortium: farmaci antivirali e Covid-19

2 DICEMBRE. Repurposed Antiviral Drugs for Covid-19 — Interim WHO Solidarity Trial Results
Gli autori riportano i risultati intermedi dello studio WHO Solidarity su quattro farmaci antivirali riproposti - remdesivir, idrossiclorochina, lopinavir e interferone beta-1a - in pazienti ricoverati con Covid-19. Vengono confrontati gli effetti sulla mortalità complessiva, sulla ventilazione e sulla durata della degenza ospedaliera.
Remdesivir, idrossiclorochina, lopinavir e interferone hanno avuto un effetto minimo o nullo sui pazienti ospedalizzati con Covid-19. (Finanziato dall'Organizzazione mondiale della sanità; numero ClinicalTrials.gov, NCT04315948)

Approvazione FDA per remdesivir
2 DICEMBREFDA Approval of Remdesivir — A Step in the Right Direction
Il 22 ottobre 2020, sulla base dei risultati di tre studi clinici di fase 3, la FDA ha approvato l'uso di remdesivir per il trattamento di Covid-19 che richiede ricovero in ospedale.

Trial controllati con placebo dei vaccini Covid-19
2 DICEMBREPlacebo-Controlled Trials of Covid-19 Vaccines — Why We Still Need Them
WHO Ad Hoc Expert Group on the Next Steps for Covid-19 Vaccine Evaluation
Siamo in grado di soddisfare importanti esigenze di controllo della malattia Covid-19 con il follow-up continuo dei destinatari del placebo negli studi sui vaccini di fase 3, con l'uso del placebo in studi sicuri, ampi e semplici e con i dati clinici da studi randomizzati che valutino i nuovi vaccini.

Plasma iperimmune in pazienti con polmonite grave da Covid-19
24 NOVEMBRE. A Randomized Trial of Convalescent Plasma in Covid-19 Severe Pneumonia
Il plasma di convalescenza viene spesso somministrato ai pazienti con Covid-19 ed è stato segnalato, in gran parte sulla base di dati osservazionali, per migliorare i risultati clinici. Sono disponibili dati minimi da studi randomizzati e controllati adeguatamente potenziati. Sono stati assegnati in modo casuale pazienti adulti ospedalizzati con polmonite grave da Covid-19 in un rapporto 2:1 a ricevere plasma convalescente o placebo. L'outcome primario era lo stato clinico del paziente 30 giorni dopo l'intervento, misurato su una scala ordinale a sei punti che andava dal recupero totale alla morte. Non sono state osservate differenze significative nello stato clinico o nella mortalità complessiva tra i pazienti trattati con plasma convalescente e quelli che hanno ricevuto placebo (Il numero PlasmAr ClinicalTrials.gov, NCT04383535).

Idrossiclorochina non previene l'insorgenza di Covid-19
24 NOVEMBREA Cluster-Randomized Trial of Hydroxychloroquine for Prevention of Covid-19
In uno studio che ha coinvolto contatti asintomatici di pazienti con Covid-19 confermato dai test PCR in Spagna, gli autori hanno confrontato l'uso dell'idrossiclorochina con le cure usuali. La terapia post-esposizione con idrossiclorochina non ha prevenuto l'infezione da SARS-CoV-2 o il Covid-19 sintomatico in soggetti sani.

Idrossiclorochina in pazienti con Covid-19 da lieve a moderato
19 NOVEMBREHydroxychloroquine with or without Azithromycin in Mild-to-Moderate Covid-19
Tra i 4716 pazienti adulti ricoverati con Covid-19 da lieve a moderato nel Regno Unito, l'uso di idrossiclorochina, da sola o con azitromicina, non ha migliorato lo stato clinico a 15 giorni e non vi è stata un'incidenza di morte inferiore a 28 giorni rispetto a quelli che hanno ricevuto cure standard (Finanziato dalla Coalition Covid-19 Brazil e EMS Pharma; numero ClinicalTrials.gov, NCT04322123)

Covid-19 nelle forze armate militari: una lezione per i civili
11 NOVEMBRE. EDITORIALSARS-CoV-2 in the U.S. Military — Lessons for Civil Society
Due articoli parlano del dialogo storico tra medicina militare e pratica medica nella società civile e mostrano come le pratiche mediche utilizzate nelle forze armate potrebbero supportare quelle di sanità pubblica civile nelle situazioni di vita condivise durante la pandemia.
  • Kasper e colleghi descrivono l'epidemia di SARS-CoV-2 avvenuta in mare sulla U.S.S. Theodore Roosevelt, una portaerei a propulsione nucleare con un equipaggio di 4779 membri per lo più giovani e sani. La diagnostica molecolare eseguita a bordo per rilevare SARS-CoV-2 ha consentito al personale medico della Marina di diagnosticare le infezioni e iniziare a prendere misure non farmacologiche per ridurre la diffusione. Dopo l'identificazione dell'epidemia, la nave ha fatto scalo in una struttura della Marina degli Stati Uniti, dove è stata implementata una risposta completa all'epidemia ed è stata condotta un'indagine epidemiologica.
  • Letizia e colleghi esaminano l'effetto di una quarantena graduale su 1848 reclute che facevano capo al Marine Corps Recruit Depot di Parris Island, South Carolina. Le reclute hanno completato un periodo di auto-quarantena di 2 settimane a casa, seguito da una quarantena supervisionata di 2 settimane in un campus universitario dopo l'assegnazione ai plotoni. Un totale di 16 reclute sono risultate positive al SARS-CoV-2 entro 2 giorni dall'arrivo al campus, 15 delle quali erano asintomatiche; 24 successivamente sono risultati positivi il giorno 7 e 11 sono risultati positivi il giorno 14.
Remdesivir per Covid-19 — Report finale
5 NOVEMBRERemdesivir for the Treatment of Covid-19 — Final Report
In questo studio randomizzato, in doppio cieco su 1062 adulti ospedalizzati con Covid-19, remdesivir è risultato superiore al placebo nell'accorciare il tempo di guarigione (10 giorni contro 15 giorni con placebo). Le stime di mortalità al giorno 29 erano dell'11,4% con remdesivir e del 15,2% con placebo. Il beneficio di remdesivir era più evidente nei pazienti che ricevevano ossigeno a basso flusso al basale.

Covid-19 lieve o moderato: quale terapia è efficace?
29 OTTOBREMild or Moderate Covid-19
La diagnosi di Covid-19 si basa solitamente sul test PCR eseguito utilizzando un tampone nasofaringeo o un altro campione. Remdesivir e desametasone hanno benefici nei pazienti ospedalizzati con Covid-19 grave, ma nei pazienti con malattia moderata, il desametasone non è efficace ei dati non sono sufficienti per raccomandare o meno l'uso di routine di remdesivir.

Terapia con anticorpi neutralizzanti in Covid-19
28 OTTOBRESARS-CoV-2 Neutralizing Antibody LY-CoV555 in Outpatients with Covid-19
In uno studio di fase 2, i pazienti ambulatoriali con Covid-19 che hanno ricevuto la somministrazione per infusione di una dose di 2800 mg dell'anticorpo neutralizzante LY-CoV555 hanno avuto una riduzione maggiore rispetto al basale della carica virale, se confrontati con coloro che hanno ricevuto placebo. Inoltre il ricovero è stato meno frequente tra i pazienti trattati con anticorpi (1,6% vs 6,3%).

Tocilizumab in Covid-19
21 OTTOBRE. Efficacy of Tocilizumab in Patients Hospitalized with Covid-19
L'efficacia di tocilizumab è stata testata in uno studio randomizzato e controllato che ha coinvolto pazienti con Covid-19 che presentavano febbre, infiltrati polmonari o necessità di ossigeno supplementare. Il trattamento non ha avuto effetti significativi sulla progressione della malattia, sull'indipendenza dall'ossigeno supplementare o sulla morte.

Autorizzazione all'uso di emergenza dei vaccini Covid
16 OTTOBRE. Emergency Use Authorization of Covid Vaccines — Safety and Efficacy Follow-up Considerations
È necessario un follow-up di circa 2 mesi dopo il completamento di un regime vaccinale sperimentale per fornire dati di sicurezza ed efficacia che supportino la distribuzione del vaccino in base all'autorizzazione all'uso di emergenza.

Vaccini BNT162b1 e BNT162b2: risultati promettenti
14 OTTOBRE. Safety and Immunogenicity of Two RNA-Based Covid-19 Vaccine Candidates
Due dosi a 3 settimane di distanza l'una dall'altra di una nanoparticella lipidica, un vaccino a RNA, ha suscitato alti livelli di anticorpi negli adulti di età compresa tra 18 e 55 anni e tra 65 e 85 anni di età. La reattività è stata moderata e transitoria.
I dati di sicurezza e immunogenicità dello studio USA di fase 1 su due vaccini candidati (BNT162b1 e BNT162b2) in giovani adulti e anziani si affianca ai precedenti dati di sicurezza e immunogenicità relativi a BNT162b1 in giovani adulti in Germania e negli Stati Uniti. BNT162b2 viene considerato idoneo al passaggio alla fase 2-3 (Finanziato da BioNTech e Pfizer; numero ClinicalTrials.gov, NCT04368728).

Remdesivir per Covid-19 - Rapporto finale
8 OTTOBRE. Remdesivir for the Treatment of Covid-19 — Final Report
In questo studio randomizzato in doppio cieco su 1062 adulti ospedalizzati con Covid-19, remdesivir è risultato superiore al placebo nell'accorciare il tempo di guarigione (10 giorni contro 15 giorni con placebo). Le stime di mortalità al giorno 29 erano dell'11,4% con remdesivir e del 15,2% con placebo. Il beneficio di remdesivir era più evidente nei pazienti in ossigenoterapia a basso flusso al basale.

Idrossiclorochina in pazienti con Covid-19: Il gruppo collaborativo RECOVERY 
8 OTTOBREEffect of Hydroxychloroquine in Hospitalized Patients with Covid-19
Tra i 4716 pazienti adulti ospedalizzati con Covid-19 nel Regno Unito, quelli trattati con idrossiclorochina non hanno avuto un'incidenza di decessi a 28 giorni inferiore a quelli che hanno ricevuto le cure standard.

La fiducia nell'FDA
1 OTTOBREThe FDA and the Importance of Trust
Determinare la sicurezza e l'efficacia delle terapie che i medici usano e che i pazienti ricevono è al centro del sistema medico. L'FDA (Food and Drug Administration) fissa gli standard per gli studi, segue il processo e si attiene ai risultti nelle sue decisioni normative. Oggi più che mai, in un momento in cui la scienza viene manipolata e ignorata, è fondamentale che la FDA sostenga i suoi standard e la sua obiettività.

Vaccino a mRNA contro Covid-19 in pazienti adulti e anziani
29 SETTEMBRESafety and Immunogenicity of SARS-CoV-2 mRNA-1273 Vaccine in Older Adults
Il vaccino Moderna mRNA-1273, che ha suscitato anticorpi e cellule T specifici per il virus Covid-19 negli adulti di età pari o inferiore a 55 anni, ha suscitato livelli ugualmente alti di risposte di anticorpi neutralizzanti e di cellule T CD4 in un piccolo gruppo di anziani, compresi quelli di età pari o superiore a 71 anni.

Anticorpi anti-SARS-CoV-2 e Covid-19 lieve
23 SETTEMBRELoss of Anti–SARS-CoV-2 Antibodies in Mild Covid-19
I risultati riportati nella lettera di Ibarrondo et al. (10 settembre) per quanto riguarda il rapido decadimento degli anticorpi anti-SARS-CoV-2 nei pazienti che si erano ripresi da Covid-19 sono in contrasto con i risultati di altri gruppi di ricerca, discussi in queste lettere.

Sviluppo di vaccini: un processo all'insegna di trasparenza e integrità scientifica
23 SETTEMBRE. Evaluating and Deploying Covid-19 Vaccines
Nuovi investimenti hanno aiutato la ricerca di vaccini contro Covid-19. Andando avanti, diventa sempre più importante fare affidamento su meccanismi collaudati nel tempo per la valutazione e la regolamentazione dei vaccini e per lo sviluppo di raccomandazioni per il loro utilizzo.

Rilevazione di SARS-CoV-2 con un test CRISPR (brevi ripetizioni palindrome raggruppate e separate a intervalli regolari)
16 SETTEMBREDetection of SARS-CoV-2 with SHERLOCK One-Pot Testing
Un nuovo metodo per il rilevamento di SARS-CoV-2 combina l'estrazione semplificata dell'RNA con l'amplificazione isotermica e il rilevamento mediato da CRISPR (clustered regularly interspaced short palindromic repeats). Il test su 402 campioni ha indicato una sensibilità del 93,1% e una specificità del 98,5%.

Immunità innata
10 SETTEMBRETrained Innate Immunity, Epigenetics, and Covid-19
Un recente studio sull'immunità nei topi ha dimostrato che il sistema immunitario innato può essere preparato a rispondere a una successiva infezione batterica attraverso un processo chiamato cicatrizzazione epigenetica.

Test diagnostici molecolari per Covid-19: cosa sappiamo
9 SETTEMBRECovid-19 Molecular Diagnostic Testing
L'FDA ha adattato le sue politiche alle mutevoli circostanze della pandemia per razionalizzare e migliorare lo sviluppo e l'implementazione dei test diagnostici.

Quando avremo un vaccino?
8 SETTEMBRE. Perspective. “When Will We Have a Vaccine?” — Understanding Questions and Answers about Covid-19 Vaccination
Le persone che chiedono informazioni sui vaccini Covid-19 spesso vogliono sapere quando il pubblico potrà essere certo che i vaccini disponibili siano sicuri ed efficaci, quando un vaccino sarà disponibile per persone come loro e quando l'assorbimento sarà abbastanza alto da consentire un ritorno alla vita prepandemica.

NVX-CoV2373: vaccino di nanoparticelle contenenti proteine
2 SETTEMBREPhase 1–2 Trial of a SARS-CoV-2 Recombinant Spike Protein Nanoparticle Vaccine
Un vaccino di nanoparticelle contenenti proteine ricombinanti somministrato nel muscolo deltoide nei giorni 0 e 21 è risultato immunogenico sia a dosi di 5 μg che di 25 μg. Quando somministrate con un adiuvante a base di saponina, entrambe le dosi erano ugualmente immunogeniche, con scarsa o nulla reattogenicità, e inducevano titoli anticorpali neutralizzanti superiori a quelli del siero di convalescenza (numero ClinicalTrials.gov, NCT04368988).

Risposta immunitaria durevole a SARS-CoV-2
1 SETTEMBREHumoral Immune Response to SARS-CoV-2 in Iceland 
Questo ampio studio comparativo sulla popolazione islandese ha mostrato che la risposta umorale non è diminuita entro 4 mesi dall'infezione, che al 44% delle persone che erano state infettate non era stata diagnosticata la qPCR e che il rischio di morte per infezione era dello 0,3%.

Per saperne di più, consulta:

quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su BMJ
quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su Lancet
quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su Jama