30/4/2020

Le segnalazioni di NBST su Covid-19


Covid-19: cosa sappiamo finora

Le riviste più prestigiose e alcuni editori e società scientifiche hanno creato sezioni dedicate all'epidemia da coronavirus 2019 con contenuti accessibili gratuitamente.

Sono molti gli articoli che escono quotidianamente e aggiornano le conoscenze sulla malattia. 
Per ogni rivista pubblichiamo gli articoli corredati da breve commento in ordine di data di publicazione. Abbiamo inoltre creato dei repository per permettere comunque l'accesso a tutta la letteratura fin dall'inizio dell'epidemia.

Nella nostra pagina dedicata alle risorse su Covid-19 forniamo un elenco di editori, banche dati con risorse disponibili e novità. 


nejm coronavirusDal Nejm segnaliamo:

Sindrome coronarica acuta negli ospedali del Nord Italia
28 APRILE. CORRESPONDENCE. Acute Coronary Syndrome during Covid-19 Outbreak
Durante l'epidemia di Covid-19 nel nord Italia, la frequenza giornaliera di ricoveri per sindrome coronarica acuta in 15 ospedali era significativamente inferiore alla frequenza durante due intervalli di controllo (13,3 ricoveri contro 18,0 e 18,9 ricoveri per i due periodi di controllo).

Trasmissione di Covid-19 in struttura infermieristica specializzata
24 APRILEPresymptomatic SARS-CoV-2 Infections and Transmission in a Skilled Nursing Facility
La grave infezione da SARS-CoV-2 può diffondersi rapidamente all'interno di strutture infermieristiche specializzate. Dopo l'identificazione di un caso di Covid-19 in una struttura, abbiamo valutato la trasmissione e l'adeguatezza dello screening basato sui sintomi per identificare le infezioni nei residenti. Più della metà dei residenti con risultati positivi del test erano asintomatici al momento del test e molto probabilmente hanno contribuito alla trasmissione. Le strategie di controllo delle infezioni focalizzate esclusivamente sui residenti sintomatici non erano sufficienti per impedire la trasmissione dopo l'introduzione della SARS-CoV-2 in questa struttura.

Immunità per le persone anziane
17 APRILE. PERSPECTIVE. Covid-19 and Immunity in Aging Populations
Mentre miliardi di dollari confluiscono negli sforzi di ricerca e sviluppo volti a controllare la SARS-CoV-2, la risposta alla pandemia rimane ostacolata dalla nostra limitata comprensione di come generare un'immunità efficace, in particolare nelle popolazione anziana.


lancet coronavirusDal Lancet segnaliamo:

Servizi di salute mentale in Italia
1 MAGGIO. CORRESPONDENCE. Mental health services in Italy during the COVID-19 outbreak
Diverse modifiche rapide sono state implementate all'interno di un dipartimento di salute mentale durante la pandemia per proteggere i pazienti con gravi disturbi mentali e il personale. La fattibilità e l'efficacia dei servizi di salute mentale online sono state suggerite dai colleghi che hanno affrontato l'epidemia di COVID-19 in Cina. 

La strategia tedesca per i test
28 APRILE. CORRESPONDENCE. Pooling of samples for testing for SARS-CoV-2 in asymptomatic people
La strategia di test proposta dagli autori è facile da implementare e in grado di espandere la capacità dell'infrastruttura di laboratorio e dei kit di test disponibili quando è necessario sottoporre a screening un gran numero di persone asintomatiche. Gli autori hanno messo in comune i campioni prima dell'amplificazione della RT-PCR e solo in caso di risultato positivo del test del pool è stata avviata l'elaborazione di singoli campioni, riducendo potenzialmente e sostanzialmente il numero di test necessari.

Decessi in Lombardia: dati nel contesto
24 APRILE. CORRESPONDENCE. COVID-19 deaths in Lombardy, Italy: data in context
Sebbene l'Italia stia ancora contando decessi e pazienti infetti, ciò che manca in Italia e in molti altri paesi colpiti dalla pandemia è un solido sistema di intelligenza epidemica che possa fornire dati epidemiologici solidi, a livello regionale per informare sulla modellizzazione della trasmissione della malattia a livello di popolazione e, in definitiva, essere utilizzato per offrire una guida efficace sull'azione della sanità pubblica.


jama coronavirusDa Jama segnaliamo:

Disparità di salute tra le minoranze
28 APRILE. Insights. Data and Policy Solutions to Address Racial and Ethnic Disparities in the COVID-19 Pandemic
All'inizio della pandemia, tra le minoranze etniche sono stati riportati tassi più bassi di test COVID-19. Ora, i dati emergenti dimostrano che gli americani neri e ispanici stanno morendo con tassi molto più elevati rispetto a qualsiasi altro gruppo negli Stasi Uniti. Queste disparità sono solo la più recente manifestazione del divario razziale ed etnico degli otucome di salute. Un esempio, nell'articolo: Prevalence of SARS-CoV-2 Infection in Residents of a Large Homeless Shelter in Boston

Cure palliative
28 APRILE. To Face Coronavirus Disease 2019, Surgeons Must Embrace Palliative Care
Nel 2005, l'American College of Surgeons ha invitato i chirurghi a fornire cure palliative a tutti i pazienti con malattie gravi, non solo a quelli alla fine della vita. Tuttavia, persistono errate percezioni riguardo alle cure palliative come sinonimo di cure di fine vita. È urgente che i chirurghi abbandonino i pregiudizi e abbraccino completamente le cure palliative per ottimizzare l'assistenza ai pazienti e alle loro famiglie. In passato, i chirurghi hanno chiesto: "Quali pazienti dovrebbero ricevere cure palliative?" Oggi dobbiamo chiedere: "Chi non dovrebbe?"

Spesa sanitaria: cambiamenti senza precedenti
27 APRILEThe Potential Effects of Coronavirus on National Health Expenditures
I Centres for Medicare & Medicaid Services (CMS) hanno rilasciato proiezioni sulla spesa sanitaria nazionale degli Stati Uniti che prevede una crescita del prodotto interno lordo (PIL) dal 17,8% del 2019 al 19,7% nei prossimi 10 anni. Senza alcuna colpa, le previsioni dei CMS sono pronte a prendere il loro posto nella storia accanto all'economista Irving Fischer, che annunciò il crollo del mercato del 1929 che segnò l'inizio della Grande Depressione. La pandemia probabilmente comporterà cambiamenti di anno in anno, sia nella spesa sanitaria, che nel PIL senza precedenti.

La lezione dimenticata della storia: l'epidemia del 1918
27 APRILE. Twentieth-Century Lessons for a Modern Coronavirus Pandemic
Mentre gli Stati Uniti pensano di riaprire a metà aprile, il paese dovrebbe ripensare a una importante lezione della storia: una volta che il distanziamento sociale è in atto durante una pandemia, mantieni il corso.
Questa lezione è stata delineata in uno studio sulla preparazione alla pandemia del 2007 condotto da ricercatori del Center for the History of Medicine dell'Università del Michigan, che hanno collaborato con i colleghi dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.
Il loro obiettivo: comprendere in che modo gli sforzi di allontanamento sociale e di quarantena durante la devastante pandemia di influenza del 1918-1919 influenzarono i tassi di mortalità nelle città degli Stati Uniti. 


bmj coronavirusDa Bmj segnaliamo:

Infiammazione nei bambini
28 APRILECovid-19: concerns grow over inflammatory syndrome emerging in children
I medici nel Regno Unito avvisano di un numero crescente di bambini che presentano uno stato infiammatorio multisistemico e necessitano di cure intensive. Per approfondire, leggi l'editoriale Risks to children and young people during covid-19 pandemic

Vaccini in fase di valutazione
27 APRILECovid-19: What do we know so far about a vaccine?
83 potenziali vaccini covid-19 sono in fase di valutazione.

Dati statistici errati?
27 APRILELeading statistician slams UK’s reporting of swab tests as “travesty of science”
La mancata segnalazione della data del campione potrebbe portare a una grave rappresentazione errata del modello dell'epidemia in UK.

Remdesivir
22 APRILERemdesivir in covid-19
Un farmaco con potenziale: meglio non perdere tempo con osservazioni incontrollate.
Il meccanismo d'azione di remdesivir lo rende potenzialmente utile nel trattamento di Covid-19. Ma è fondamentale che i pazienti siano reclutati in studi controllati randomizzati. Almeno 23 studi su remdesivir sono attualmente elencati in vari registri di studi, con l'intenzione di studiare 23500 pazienti, ma meno di un quarto sono in doppio cieco e alcuni sono studi osservazionali non controllati.